In Italia

Dove l’innovazione crea sviluppo sociale:FAB, un esempio di incubatore per le imprese sociali

L’innovazione sociale è intesa come la capacità di una società di affrontare e risolvere i problemi socio-ambientali che la affliggono. Le idee innovative e le persone, in quanto inserite in un contesto sociale, possono rappresentare un motore di sviluppo e cambiamento della comunità stessa.
FAB!, ovvero Faber Academy Box, è un incubatore d’impresa finalizzato all’avvio di start up sociali. E’ nato il 29 giugno 2012 a Pordenone, in occasione del ventennale di fondazione della Cooperativa Sociale Itaca, che finanzia tale progetto, in fase di sperimentazione per i prossimi due anni.

FAB può essere visto come un’officina stabile di innovazione sociale, che mira alla valorizzazione del territorio, e che scommette sulle competenze e sulle potenzialità di persone in condizione di instabilità lavorativa, ma anche sulle idee imprenditoriali ad ampio impatto sociale di giovani professionisti.

Tale generatore d’impresa prende in considerazione le idee che possono essere ricondotte ai seguenti temi:
uomo;
ambiente;
comunità.

In particolare, le proposte devono poter essere tradotte in impresa ed essere in grado di:
dare una reale occupazione nel tempo;
fornire risposte a bisogni emergenti e critici della collettività;
promuovere e reinterpretare spazi, servizi e risorse comuni esplicitandone inediti utilizzi;
servirsi delle nuove tecnologie al fine di migliorare la qualità della vita e dei servizi;
tutto questo in un’ottica di efficacia e di crescita sostenibile.

FAB mette a disposizione uno spazio fisico dove le persone possono lavorare, riunirsi e collaborare al fine di favorire la contaminazione di pensieri e professionalità.

Numerose sono le partnership per la conduzione dell’intero progetto: la Provincia di Pordenone ed il Comune di Pordenone, quali enti che possono evidenziare le necessità del territorio; l’Università di Trento, l’Associazione Italiana per la promozione della Cultura della Cooperazione e del Nonprofit ed il Polo Universitario di Udine e Pordenone, quali partner scientifici; la società DOF Consulting, quale consulente strategico-direzionale; il mondo dell’impresa, quale luogo di sviluppo delle idee progettuali incubate.

Ulteriori potenziali finanziatori, oltre alla Cooperativa Sociale Itaca, possono essere individuati tra gli investitori di comunità, che desiderano sostenere FAB, e nel mondo della finanza etica, che investe in progetti che reputa vincenti sia dal punto di vista imprenditoriale sia da quello delle ricadute sociali positive.

Dal 15 ottobre FAB ha dato avvio a 7 idee progettuali, a fronte delle 23 proposte pervenute tra il 29 giungo ed il 31 agosto. “EdQ Platform & App Smartphone”, “Centro Servizi On Line Competenze Territoriali”, “Bacheca Cittadina”, “Reciclab”, “L’idea Crea”, “Microfinanza Imprese Migranti” e “aPMaPN” sono le iniziative selezionate, che FAB andrà a perfezionare e a concretizzare.

FAB è l’esempio di come un’intuizione possa venire tradotta in realtà, trasformando la situazione di crisi che stiamo attraversando in un’opportunità per valorizzare le risorse del territorio, intervenendo operativamente sul tema urgente del lavoro e dello sviluppo, in un’ottica di innovazione e di rivoluzione nel modo di fare impresa, e creando un incubatore per lo sviluppo sociale unico nel panorama nazionale.
Per saperne di più: www.i-fab.it

Click to comment

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Articoli

Informiamo gli appassionati e i curiosi sull'ecosistema startup e gli attori al suo interno!

ideastartup on facebook

Copyright © 2015 IdeaStartup

To Top