In Italia

Faccia a faccia con: Jacopo Pertile, founder of Youmove

  • In una frase che cos’è YouMove.it e chi lo dovrebbe usare?

YouMove.it è una nuova social web platform che si pone l’obbiettivo di trasformare il paradigma del mercato dell’OTA (Online Travel Agency) in una social experience che abbiamo ribattezzato OSTA – Online Social Travel Agency. YouMove.it è integrato con Facebook e Linkedin e permette agli utenti di condividere i propri spostamenti futuri con il proprio network di amici/lavoro e costruire uno spazio comune di esperienze, “tips” e informazioni.

YouMove.it è pensato per quegli utenti che si muovono spesso, sia per motivi ludici che lavorativi. In particolare ci rivolgiamo ai cosiddetti “SFEC” (Student with Friends in Each City) e gli “YHEW” (Young Higly Educated Workers).

  • In una frase, perché qualcuno lo dovrebbe utilizzare?

YouMove.it massimizza le opportunità derivanti dagli spostamenti, minimizzandone i rischi.

Ad esempio se Francesca decide che il prossimo mese andrà per il WE a Parigi, potrà visualizzare tutti gli amici che saranno a Parigi in quel lasso di tempo. Essi saranno ordinati attraverso un algoritmo da noi sviluppato, YouMove Rank, che permette di visualizzare per primo l’amico che più si adatta alle caratteristiche del suo spostamento. Inoltre tutti gli amici che sono residenti a Parigi e/o sono a Parigi per quel WE, riceveranno una notifica dell’arrivo di Francesca.

Gli utenti potranno poi visualizzare “tips” relative alla meta dello spostamento. Le “tips” si basano sull’esperienza dell’utente come flusso emozionale. Sono sviluppate per essere modulabili secondo macro-temi e non si basano su un singolo punto di interesse. Ad esempio se Marco decide di andare a New York, potrà leggere tutte le “tips” generate direttamente dai suoi amici o colleghi o anche dagli stessi utenti di YouMove.it relative New York. Qui vedrà tutto quello che è stato scritto relativamente a New York, da dove conviene mangiare a quali attività fare. Marco non troverà una recensione sul ristorante “Capital Grill”, ma troverà l’esperienza che il suo amico ha vissuto a “Capital Grill”. In questo modo Marco potrà essere invogliato a provarlo per poter condividere un’esperienza con un amico, per poi magari discuterne o tornarci insieme.

  • Com’è nata l’idea?

L’idea è nata ormai quasi due anni fa quando Carlo ed io ci stavamo per trasferire a Parigi e Milano e non eravamo supportati dalle rispettive università né per il soddisfacimento di tutta una serie di esigenze logistiche né dal punto di vista del network. Ci sentivamo persi. Sensazione momentanea perché una volta giunti nelle due città, entrambi abbiamo scoperto di avere un network di persone conosciute ma che ignoravamo si trovassero a Parigi o Milano, informazione questa che ci avrebbero facilitato non poco l’integrazione fin dall’inizio.

  • Chi sono i membri del team e di chi andate in cerca?

Il team è costituito da sei profili differenti.

Carlo Pasqualetto ed io siamo i co-founder, entrambi lavoriamo a Milano nel mondo della finanza ma durante le serate post lavoro e i weekend ci occupiamo della parte commerciale, della ricerca di partnership e di fondi da allocare allo sviluppo della piattaforma.

Mattia Samory è il nostro CTO. Phd student all’università di Padova alla facoltà di ingegneria informatica, gestisce lo sviluppo del prodotto sovraintendendo sia la parte grafica che quella informatica.

Marco Cellini si occupa di tutta la parte grafica. Dopo un’esperienza a Parigi e la laurea in architettura allo IUAV, ha deciso di provare l’esperienza del web facendosi coinvolgere nel progetto. Tutto quello che vedrete di bello sul sito, proviene da sue idee.

Marco Bardicchia, Project Manager in Vodafone, si occupa della gestione della parte social e SEO. Gestisce le relazioni con gli utenti e allo stesso tempo ha l’obiettivo di posizionare YouMove.it come prima risposta in tutte le ricerche che abbiano come parole chiavi quelle inerenti ai viaggi.

Roberto Piva, da poco laureato in ingegneria informatica, è il nostro developper. Cresciuto a pane e codice, lavora “long hours” nella scrittura e nell’implementazione di YouMove.it

Se può interessare ai vostri lettori, vista la mole di lavoro che si sta sobbarcando Roberto, siamo alla ricerca di un secondo programmatore che lo possa affiancare nell’implementazione del sito.

  • Che feedback state avendo dagli utenti e dai potenziali clienti?

I feedback che stiamo ricevendo sono forse anche troppo positivi. L’idea di far sapere ai propri network i propri spostamenti o di ricevere consigli dai propri amici su luoghi o città visitate in un mondo in cui viaggiare non è più un lusso ma un’esigenza, piace. Ma il feedback più importante sarà quello che ci darà il mercato nel momento in cui finalmente lanceremo MVP (minimum viable product), verosimilmente verso la seconda metà di giugno.

  • Che strategie avete in mento per il mercato italiano e quello estero?

La strategia che stiamo sviluppando per aggredire le nostre nicchie di riferimento, sono quelle dettate dal “padre” dei social network: Zuckerberg. Stiamo sviluppando una rete di partnership con le università più importanti in Italia e all’estero tra cui Bocconi, Ca’ Foscari, LBS e ESCP affinché tutti gli studenti in-coming e out-going possano avere a disposizione la piattaforma per massimizzare le opportunità legate al loro spostamento. Inoltre ci auspichiamo che possa diventare lo strumento tramite il quale il network degli Alumni delle diverse università possa diventare sempre più connesso e legato.

  • Su cosa si basa il vostro modello di business?

Il nostro business model si basa su due linee principali:

1)      OTA business model – All’interno di YouMove.it sarà possibile fruire di tutti i servizi di una classica OTA. Consideriamo YouMove.it il luogo dove i “movers” di tutto il mondo si potranno trovare per soddisfare la loro voglia di informazioni, allo stesso tempo potranno acquistare direttamente dal sito i servizi di cui avranno bisogno (biglietti aerei, prenotazione camere d’albergo etc.).

2)      Freemium – Sarà possibile iscriversi ad un profilo “Premium” che permetterà all’utente di usufruire al massimo delle opportunità che YouMove.it può offrire. Partendo da speciali offerte sviluppate solo per gli utenti “Premium” fino ad arrivare a report infografici personalizzati, che permetteranno all’utente “premium” di avere la cronistoria dei propri spostamenti.

  • Che difficoltà state incontrando e vi aspettate per il futuro?

La più grande difficoltà che abbiamo incontrato è stata quella relativa al team. All’inizio abbiamo creduto di poter fare tutto da soli, esternalizzando lo sviluppo del sito a terze parti. La realtà è che se non si hanno bravi developpers che fanno parte del team e “amano” il progetto, è davvero dura farcela perché i tempi di sviluppo diventano infiniti. Ci abbiamo messo più di un anno per trovare i profili più adeguati ma finalmente abbiamo una struttura solida. Proprio a questo proposito il consiglio che possiamo dare è questo: se avete un’idea grandiosa ma non avete il team alle spalle sappiate che la strada diventerà davvero in salita.

  • Che obiettivi avete per il 2013?

Come dicevamo entro la seconda metà di giugno vorremmo lanciare l’MVP; per settembre implementare YouMove.it con tutti i maggiori social network ed entrare effettivamente nei network delle più prestigiose università europee. Entro dicembre vorremmo lanciare la applicazione per smartphone e raggiungere un numero importante di utenti.

Related posts
how-to

Che cosa vuol dire "Pivot" e quanto può essere importante?

In Italia

10 novità del Decreto Rilancio da sapere: chi puo’ beneficiarne

how-to

6 Business Online di Imprenditoria Femminile che le donne possono iniziare da casa durante la Quarantena

In Italia

Situazione Ecosistema Tech Italiano 2020