Eventi

TEDxPadova e innovazione: binomio azzeccato!

Sabato 1 marzo al centro culturale San Gaetano sì è svolta la prima edizione del TEDxPadova. Una settimana prima, si erano svolti  altri due eventi TEDx: uno a Roncade, l’altro a Verona. Sul palco si sono alternati 20 esperti di innovazione, molti dal mondo start up e del digitale. Potremo sembrare di parte, ma tra i pitch più brillanti sono sembrati quelli di Francesco Inguscio e Francesco Nazari Fusetti.

Il primo ha giocato i suoi 8 minuti sulla metafora della nave (Italia), la quale per lungo tempo senza guida affonda come la Costa Concordia. Ha poi colpito il pubblico proponendo lo slogan “stay hungry stay foolish stay in Italy“, nonostante le enormi difficoltà che si debbono affrontare quotidianamente per creare l’ ecosistema favorevole alle start up.

La chiusura dei pitch è toccata a Fusetti, fresco vincitore della 360by360 competition e già capace di raccogliere più di 250mila € con la sua Charity Stars. Anch’egli come Inguscio è ricorso ad alcune citazioni, su tutte quelle del fondatore di Virgin, Richard Branson: “Business opportunities are like buses, there’s always another one coming”. Ha poi aggiunto che il pericolo per l’ Italia non sia l’ eccessivo carico fiscale quanto la scarsa presenza di innovatori. Il suo personale avviso per gli startupper è “fare tanta analisi di mercato per scovare la breccia nel muro”: non esiste alcun mercato nel quale non si possa innovare. Nell’ affermare ciò ha rivelato un aneddoto: durante i 6 mesi trascorsi alla scuola di Mind The Bridge, solo uno tra i 12 mentor a sua disposizione avrebbe scommesso su Charity Stars.

La palma del migliore pitch l’avremmo però data a Claudio Ronco, una vita dedicata alla miniaturizzazione degli apparecchi per la dialisi.
Il suo lavoro ha permesso la deospedalizzazione dei pazienti con notevoli risparmi per la sanità pubblica e un miglioramento della qualità di vita dei malati, i quali potendo indossare l’apparecchiatura evitano il ricovero presso le strutture ospedaliere. Nel suo discorso ha saputo conquistare l’applauso più caloroso invitando a sognare in grande: “Shoot at the moon, even if you miss, you’ll land among the stars” e concludendo con lo slogan “Less internet more cabernet“: un consiglio a condividere maggiormente le proprie idee, dimostrandosi perfettamente allineati alla missione del TED.

Di livello anche l’ intervento di Mario Carraro, classe ’29, autore di una simpatica gag iniziale:”rappresento una generazione che non è presente in sala”. Il già presidente della omonima azienda, leader mondiale nei sistemi per la trasmissione di potenza, ha invitato i giovani a scendere in strada come fatto dai forconi per reclamare l’ innovazione.

Non ha tradito le aspettative Stefano Micelli, intervenuto per sostenere la manifattura digitale come mezzo per sfuggire alle logiche di costo. Interessanti pure le tematiche di Gianni Potti che ha parlato del ruolo economico di Padova. La sua felice posizione geografica, la presenza dell’Università, l’elevata concentrazione di imprese innovative, l’insediamento pluridecennale delle più importanti aziende dell’ IT ne fanno un’area fertile per l’ innovazione. Ne è conferma il recente svolgimento presso il centro patavino di due business competition come Roundtable e Rebound.

Sul palco spazio tra gli altri anche per Ferdinando Acerbi (founder di Henable che sì è occupato di social innovation) e dell’odontoiatra Luca Gobbato, il quale ha presentato un’ applicazione delle stampanti 3d: la rigenerazione dei denti.

Cosa ci è piaciuto: l’organizzazione perfetta dell’ evento (possibile grazie ad un gruppo di volontari under 30), Carlo Pasqualetto (presentatore impeccabile), la grinta dei “diversamente giovani” Ronco e Carraro.

Cosa non ci è piaciuto: lo speaker che legge le slide (tradisce lo spirito del TED), il wi-fi a singhiozzo.

Per lo streaming dell’evento: corriere.it

 

2 Comments

2 Comments

  1. Pingback: The Italian Mark Zuckerberg at TEDxCafoscariu | Idea Startup

  2. Pingback: ALT!Vietato ai maggiori di 40 anni!Premio Marzotto: l’impresa italiana riparte con i giovani. | Idea Startup

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Articoli

Informiamo gli appassionati e i curiosi sull'ecosistema startup e gli attori al suo interno!

ideastartup on facebook

Copyright © 2015 IdeaStartup

To Top