early stage startup

Supermercato24.it vince la seconda edizione di 360by360competition

supermercato24

Supermercato24.it di Enrico Pandian ha vinto l’investimento seed da $ 360.000 messo in palio da 360 Capital Partners per la seconda edizione della 360by360Competition.
La finale si è tenuta ieri, mercoledì 21 gennaio, a Palazzo Mezzanotte, storica sede della Borsa Italiana.
Supermercato24 è l’Uber dei supermercati: una piattaforma online per la spesa in qualsiasi supermercato con consegne anche entro un’ora.
L’avevamo data tra i favoriti già in un nostro post precedente e la chiara esposizione di Enrico Pandian ha confermato la nostra sensazione.
A favore di questa startup hanno probabilmente giocato i seguenti elementi:
– l’unicità (solo Esselunga offre un servizio simile ma limitato alla Lombardia e con consegne più lente),
– si tratta di una startup copycat, ovvero di un’idea già validata da altri in un Paese differente (Instacart),
– attiva da pochi mesi ma già capace di numeri interessanti,
– il founder ha già avviato attività web di successo, tra cui Prezzi Pazzi (2,8 milioni di euro di fatturato),
– una prospettiva di crescita a livello internazionale,
– una possibilità di exit già ipotizzata (ad un grosso gruppo della GDO).
Una storia che ricorda molto quella di Francesco Nazari Fusetti co-founder di Charity Stars, il vincitore della prima edizione di 360by360competition.
Anche l’anno scorso infatti vinse una startup:
– unica nel panorama nazionale,
– clone (di Charity Buzz),
– capace di raccogliere (in aste) 65,000 euro in pochi mesi (oggi più di un milione di euro),
– il cui founder aveva già avviato Scuolazoo, community online con ricavi annuali attorno ai 3 milioni di euro,
– con l’ambizione di crescere all’estero,
– con una visione di exit ben chiara (a qualche agency di Hollywood).
Tante affinità divenute una sinergia di recente: Francesco Fusetti ha infatti investito con altri backers € 155K nella startup di Pandian. Grazie a questi finanziamenti Supermercato24 punta a servire tutte le città italiane e proseguire l’espansione in Europa. La piattaforma permetterebbe in futuro anche la vendita di food (ora vende solo groceries) e medicine.

A decretare il vincitore una giuria internazionale composta da membri dei più importanti fondi di Venture Capital europei: Active Venture Partners, Atlantic Internet, DB Private Equity, DN Capital, France Digitale, Mangrove Capital Partners, MCI Management, Northzone Ventures. Ai giurati si sono affiancati i General Partners di 360 Capital Partners.
La competizione è quindi salita di livello rispetto la prima edizione grazie al coinvolgimento dei VC stranieri. Ognuno dei fondi di investimento stranieri ha potuto presentarsi alla platea descrivendo la propria storia e il proprio business model. Gli stessi VC hanno poi già preso contatti con molte delle startup presenti. Come dice infatti Emanuele Levi (360 CP) da Startupbusiness: “La qualità media delle startup è cresciuta notevolmente e questo è un segnale importante. Così come lo è la qualità dei pitch che sono stati presentati. Magari non tutte le startup che si sono presentate sono pronte o adatte per ricevere oggi l’investimento da parte di un venture capital. E’ certo che il livello medio dei progetti è molto alto e alcuni di loro – sono certo – hanno trovato interesse non solo da parte nostra ma anche da parte degli altri investitori presenti”.
Per esempio Jobmetoo, finalista nel 2014, ha ricevuto 500 mila euro da 360CP, solo mesi dopo la prima edizione di 360by360.

Rispetto l’anno scorso le finaliste sono calate (da 22 a 18) e tutte erano legate all’information technology. Nessuna idea quindi dal mondo clean tech o medical devices.
Ciascuna startup ha potuto presentarsi grazie a 5 minuti di pitch e 5 di Q&A, tutto rigorosamente in inglese.
Formabilio, Stamplay e Xceed si sono contese il premio fino alla fine con la vincitrice. La prima propone arredi ecosostenibili, ideati da designer di tutto il mondo. Permette di distribuire online i prodotti di aziende “made in Italy” che non saprebbero proporsi direttamente al mercato.
Stamplay permette ai web developer di creare web e mobile app in modalità cloud e velocemente. Xceed, il cui video è stato il più cliccato su Corriere Innovazione, ambisce a rivoluzionare la nightlife industry. Questa startup offre le migliori soluzioni per i consumatori (ricerca di eventi) e manager di eventi (gestione, promozione, analisi).
Sentiremo sicuramente parlare anche di Cleerk il primo motore di ricerca per chi vuole vendere. Cleerk.com trova per te le persone che stanno cercando un bene che tu vuoi vendere. Un e-commerce focalizzato sui venditori e non sui compratori. Attivo solo da quattro mesi, il sito copre già 30 categorie di prodotto, 5 lingue, 70 paesi (principalmente US ed Europa).
Sta crescendo bene pure Redooc grazie alla recente chiusura di un deal molto importante. Il team, diretto dalla frizzante Chiara Burberi (ex McKinsey), propone un nuova via per l’apprendimento degli STEM subjects (Science, Tech, Engineering, Math) puntando sulla gamification.
Un’altra startup che ha impressionato la platea è stata Beast Technologies, la quale si avvale della mentorship di Demetrio Albertini, ex gloria di Milan e Nazionale degli anni Novanta.
Prima della premiazione spazio per un’intervista ai fondatori di Charity Stars e Jobmetoo, recenti investimenti di 360 Capital Partners.
Il confronto ha permesso di evidenziare il prezioso ruolo del fondo di investimento nello sviluppo dell’azienda. I CEO possono infatti concentrarsi nel business development nonostante il report settimanale e il meeting board bi-mensile richiesto da 360CP. Al contrario molti founder lamentano che, dopo l’ingresso del proprio fondo investitore, diventino degli analisti al servizio del finanziatore.
Charity Stars nel frattempo continua a crescere anche grazie ai contatti garantiti da 360CP e punta a UK e USA grazie al credito di 340.000 € da Unicredit ed un’altra importante somma raccolta da investitori italiani con base a Londra.

Click to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Articoli

To Top