In Italia

Kickstarter approda in Italia!

kickstarter_italia

Kickstarter apre all’Italia! La famosa piattaforma di crowdfunding newyorkese sbarca nel bel paese ed è pronta a scommettere sulle potenzialità del ‘Made in Italy’, così come afferma il CEO Yancey Strickler “Il nostro modello di finanziamento è molto familiare ai creativi italiani. In fondo non è quello che si faceva nel corso del vostro straordinario Rinascimento?”.

Kickstarter è andata molto bene negli altri paesi europei in cui è sbarcata: in Germania ha raccolto un milione di euro, e in Francia dove non ci sono ancora dati ufficiali, ma la partenza sembra incoraggiante. La Gran Bretagna è diventato il secondo mercato di riferimento per Kickstarter, in cui è sbarcato tre anni fa.

Kickstarter ha fatto della qualità la sua Value Proposition, e lo user italiano è sicuramente molto attento ad un servizio qualitativamente elevato. Strickler ricorda che lo scorso anno, circa cinquanta pellicole sono finite nelle sale grazie a Kickstarter quale mezzo di intermediazione.

Ma cosa cambia per Kickstarter italiano rispetto a quello statunitense? I proponenti possono usare i propri dati bancari locali e inserire la descrizione del progetto in italiano, oltre che l’inglese (o entrambe ndr). La valuta utilizzata sarà l’euro.

Ricordiamo che l’Italia è vittima di innumerevoli piattaforme di crowdfunding, che nel corso dell’esplosione del fenomeno hanno solo disgregato il mercato ed il potenziale che gli appartiene. Sicuramente Kickstarter è un marchio molto noto a livello globale, non ha quasi piuù bisogno di presentazioni e la raccolta dei fondi cresce sempre più rapidamente, ma soprattutto gode di una community molto vasta molto sensibili ai temi di innovazione e creatività, due caratteristiche molto care all’Italia. Il network di Kickstarter ha fruttato in sei anni 1,6 miliardi di dollari di finziamenti da parte di 8,8 milioni di persone nel mondo.

Riusciranno le piattaforme di crowdfunding italiane a rivaleggiare contro questi numeri?

Click to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Articoli

To Top