travel startups

Uno sguardo su Berlino. Le quattro startup che dominano la scena

berlin startup goeuro wooga thermondo kitchen stories

Abbiamo dato un’occhiata oltre i confini nazionali e abbiamo trovato 4 startup che possono essere un modello per molte startup italiane. Round di investimento molto interessanti, team intraprendenti e capacità di scalare il business. Queste le tre caratteristiche che accomunano le 4 startup berlinesi di settori molti diversi, di cui adesso vi forniamo una breve panoramica.

Ed ecco che abbiamo deciso di parlavi di:

  • Kitchen Stories
  • Thermondo
  • GoEuro
  • Wooga

kitchen stories thermondo goeuro wooga

Kitchen Stories

Kitchen Stories porta l’esperienza culinaria direttamente nelle nostre cucine, ci accompagna step by step con istruzioni, fotografie e video, rendendo semplice ogni piatto. Le features che hanno reso virale ed internazionale l’app sono: la lista della spesa automatica, il calcolatore di quantità ed il timer integrato il tutto condito con un design elegante e la disponibilità in 12 lingue. La famiglia Kitchen Stories sta crescendo ogni giorno come numero di nuovi profili utente e le ricette aggiunte dagli utenti che possono essere facilmente seguite, replicate e condivise. Nata nel febbraio del 2014 dalla passione di due ragazze (Verena Hubertz, Mengting Gao) è stata subito nominata  tra le “Best New Apps” del 2014 da parte di Apple e ha raggiunto oltre 5 milioni di download in oltre 150 paesi.

Ad inizio dell’anno scorso, nel gennaio del 2015, hanno chiuso un round da 1.8M $ con una cordata di investitori che ha visto coinvolti 3 importanti fondi.

Thermondo

Ci spostiamo nel mercato del HVAC (Heating, Ventilating and Air Conditioning, ovvero “riscaldamento, ventilazione e condizionamento dell’aria”). Thermondo offre soluzioni che permettono di gestire ed organizzare le informazioni dal primo contatto, alla vendita, all’installazione, al post-vendita creando un legame diretto con il cliente. Il cliente finalmente può utilizzare uno strumento trasparente per quantificare le spese e le soluzioni più convenienti nei consumi di energia domestica. Questa integrazione verticale porta ad una rivoluzione dirompente nel mercato di riferimento ed offre un’esperienza al cliente molto più intuitiva.

Grazie ad un algoritmo proprietario, i clienti vengono automaticamente matchati con le soluzioni ottimali di consumo e la soluzione più conveniente da installare.

La startup fondata nel 2012, oggi ha raccolto 6.35M $ chiudendo un secondo round di investimento nell’aprile del 2015.

GoEuro

GoEuro semplifica il problema di capire il modo più economico e veloce di viaggiare in Europa.

La startup ha creato un motore di ricerca facile ed intuitivo per tutte le principali forme di viaggio, che mette a confronto e combina prezzi e percorsi di aerei, autobus, treni e noleggio auto per le destinazioni da/e per l’Europa, evitando al viaggiatore di reperire da solo tutte le informazioni perdendosi tra mille siti, orari ferroviari o coincidenze con aerei e treni.

GoEuro non solo offre opzioni di percorso alternative, ma permette anche di visualizzare quali percorsi saranno i migliori e confrontare il costo delle diverse opzioni di viaggio; il tutto attraverso la visualizzazione di un grafico comparativo sulla base di ciò che è più economico e più veloce.

Fondata nel marzo del 2012, da Naren Shaam, in 4 round di investimento ha raccolto 76 M $, il round più recente ha visto un equity di 45M a dicembre del 2015.

Wooga

Fondata nel 2009, Wooga è diventato una delle aziende più popolari di sviluppo di mobile games in tutto il mondo.

Con sede a Berlino, si presenta come una realtà multinazionale perché i suoi dipendenti provengono da più di 40 nazioni. Il grande vantaggio competitivo è proprio quello di mettere a sistema le diverse nazionalità proponendo giochi che vengono apprezzati in tutto il mondo da Jelly Splash, Pearl’s Peril a Diamond Dash solo per citarne alcuni.

Con oltre 50 milioni di utenti, Wooga ha raccolto 32.2M$ in 3 Rounds da 4 Investors diversi. Da notare sia questa startup, sia le precedenti, siano costantemente alla ricerca di nuovi talenti da integrare nei vari team. Non è raro trovare posizioni per italiani madre lingua molto spesso nel customer service, online marketing e business development.

 

 

1 Comment

1 Comment

  1. Rocco

    27 gennaio 2016 at 8:12

    Ciao Giulia,

    ottimo articolo! quale potrebbe essere il futuro dell’ecosistema berlinese? puo essere utile creare maggiore sinergia con quello italiano?

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Articoli

To Top