Storie di successo

Wannabe Startupper e l’importanza delle Digital PR

Copy of aetna_ad

Essere startupper non significa “solamente” avere un’idea innovativa (possibilmente a carattere tecnologico) spiegarla, e svilupparla, ma significa anche farla crescere a ritmi molto veloci. In un mondo caratterizzato da conversazione online, uno dei principali strumenti per far crescere questa idea a ritmi veloci è senza dubbio investire in attività di comunicazione e relazioni pubbliche.
E’ dimostrato che dopo una campagna virale le possibilità di aumentare l’interesse e la credibilità nei confronti di un’azienda emergente si moltiplicano esponenzialmente. La fortuna dei giorni nostri è che molto spesso, tali operazioni di comunicazione, sono a costo zero. Ecco perché l’importanza delle Digital PR per giovani startup.
Grazie a Nomesia, agenzia digital pr milanese che si occupa di web marketing , e in particolar modo di SEO, SEM e SMO, siamo venuti a conoscenza di una classifica stilata dalla PR Award e presente nel report annuale sulle strategie digitali.

Di seguito una panoramica di quali sono stati i 3 maggiori casi di successo nel 2015.
In testa alla classifica c’è l’Ice bucket Challenge, messa in atto per la prima volta nel 2014 dall’ ALS Association (Associazione statunitense contro la SLA) e riproposto l’estate scorsa. Un’operazione social che dimostra come, grazie un’idea creativa che apparentemente può non avere nulla a che fare con il focus dell’organizzazione no-profit, ha fatto in modo che per la prima volta, il mondo intero, prendesse coscienza di che cosa sia la sclerosi laterale amiotrofica.
Tra i numerosi VIP che vi hanno aderito ricordiamo : Mark Zuckerberg, George W. Bush, Bill Gates , Justin Timberlake, Ben Affleck, Antonella Versace, Laura Pausini, Eros Ramazzotti, Belen Rodriguez e molti altri.
Copy of ice-bucket-challenge-1940x1091
Ma la creatività è sempre premiata, e quando è ben studiata, è l’integrazione tra online e offline a rivelarsi la strategia vincente. È il caso di Aetna, specializzata in health care.
Copy of aetna_ad
Ed infine al terzo posto troviamo la campagna totalmente femminile #SavetheUndies, realizzata da Marina Maher Communication, che in meno di un anno ha aumentato i profitti dell’azienda del 20%.
Copy of savetheundies

Click to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Articoli

To Top