Berlin startup

Ruben Vezzoli: cervello in fuga senza laurea

Ruben Vezzoli Lesara

 

Se vieni assunto a Berlino in una multinazionale del settore e-commerce, Lesara, significa che hai qualcosa in più degli altri.

Per molti però questo potrebbe già significare un traguardo, mentre per Ruben Vezzoli è solo il punto di partenza. Soprattutto perché ha solo 21 anni, ma la sua breve storia è già un caso unico.

Dopo le scuole medie si iscrive a ragioneria e a soli 13 anni inizia ad interessarsi del mondo di internet.

Grazie da un corso scolastico impara a utlizzare Joomla (CMS) mentre durante i periodi estivi, crea alcuni siti occupandosi principalmente della parte grafica.

Si sposta sulla piattaforma WordPress, più facile ed intuitiva, con la quale crea un blog storico. Questo evento è cruciale per la sua carriera: casualmente un articolo finisce tra i primi nella pagina di ricerca Google per quell’argomento, ed è così che Ruben scopre la SEO.

Da autodidatta legge moltissimi libri e migliora sempre più le sue abilità nell’ambito.

Inizia a collaborare con diverse aziende gestendo il loro processo di digitalizzazione, curando anche i profili social.

Si rende conto di sapere molte cose che altri non sanno, ma di ciò le agenzie web non se ne rendono conto. Ruben infatti si stava diplomando in ragioneria e per molti il fatto che non avesse una laurea era cosi importante che preferirono non assumerlo.
lesara
Indeciso se iscriversi o meno all’università, entra casualmente in contatto con Lesara, con la quale svolge due colloqui. Rimane ancora titubante sull’idea di recarsi all’estero a lavorare, a soli 19 anni. Però (fortunatamente) riesce a comprendere che è un’occasione unica e, solamente tre settimane dopo aver preso il diploma si trova già a Berlino, per intraprendere una nuova avventura.

Dopo diverso tempo a Berlino, Ruben non ci crede ancora e gli sembra tutto un sogno. Oggi è online marketing manager per Lesara, si occupa dell’internazionalizzazione dell’azienda e delle campagne di Search Engine Marketing.

Ecco diversi motivi che dimostrano che ha trovato una serie di possibilità che in Italia, tuttora, faticherebbe a trovare.

Berlino è considerata, da qualche anno a questa parte, la migliore città per i giovani in Europa: gli affitti sono ancora a buon mercato, così come il costo della vita non è altissimo. Con l’imminente decisione del Regno Unito di uscire dall’Europa, Berlino rappresenta un ottimo ecosistema per startup, in forte crescita.

Le startup create sono sempre più valide, basate su idee solide che garantiscono un profitto anche in un periodo più ampio.

La community è molto dinamica: ogni sera si trovano eventi dedicati alle startup e big del settore come TechCrunch svolgono i loro summit annuali nella capitale tedesca.

Gli investimenti in startup sono maggiori rispetto all’Italia, dove le startup faticano a scalare verso l’estero. Berlino attira molti talenti dall’estero, mentre in Italia si fa più fatica su questo fronte. Su questo incide senz’altro la percentuale di abitanti che parlano un inglese fluente.

Ruben si ritiene molto fortunato, ma tutto deriva dal suo lavoro e dal suo coraggio: dedicare intere nottate a studiare il web quando ancora molti non lo conoscevano, il coraggio di andare all’estero a soli 19 anni, un’esperienza che consiglia a tutti per perfezionare l’inglese ma, soprattutto, per entrare in contatto con altre culture e pensieri.

Nonostante sia critico nei confronti della scuola italiana e pur non essendosi laureato, ritiene comunque l’università un passaggio essenziale nella carriera di uno studente in quanto una laurea ha un peso molto rilevante in un curriculum, soprattutto se l’Ateneo scelto offre una buona preparazione. L’importante è, in ogni caso, scegliere la strada che si ritiene migliore per se stessi.

 

Anche se molte persone non comprendono ancora la sua professione, come sostiene Ruben, non si può non tenere conto di Internet nel 2017. Per chi volesse approfondire Ruben condivide idee, articoli e best practice del web marketing nel suo blog.

 

 

Click to comment

Leave a Reply

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Ultimi Articoli

To Top