In ItaliaInterviste

Il Circuito Fedeltà del Commercio Locale che fa Tornare i Clienti – la soluzione b-more

Dare un supporto ai commercianti locali attraverso la fidelizzazione di chi è già cliente e attraendone di nuovi, tutto utilizzando una webapp innovativa. E’ questo il concetto di b-more – spiega nell’intervista Francesco Ciciriello CEO di Groupbmore.

  1. In una frase cosa fa il tuo prodotto e chi lo compra?

b-more è l’unico circuito fedeltà in Italia del commercio locale che grazie all’utilizzo della Tessera Sanitaria (CNS) fidelizza e fa tornare i clienti nei negozi affiliati.

2. Raccontaci brevemente com’è nata la vostra idea, quale e’ la vostra mission?

Tutto è nato da una esigenza comune che avevamo notato avendo le nostre famiglie impegnate in alcune attività commerciali. Mancava un veicolo efficace rispetto ad altri sistemi loyalty per la fidelizzazione del cliente. Tra vari cambiamenti di business model abbiamo iniziato a testare il mercato attivamente nel 2018 quanto ho incontrato Mikhail con cui ci siamo trovati fin da subito e abbiamo iniziato una nuova pagina della società.

La nostra mission, spiega Francesco, è far tornare i clienti nelle attività locali soprattutto in questa fase post-covid. Tramite il nostro sito vogliamo far riscoprire cosa significhi acquistare nelle attività di vicinato e vogliamo anche aiutare a digitalizzare i commercianti attraverso l’uso innovativo di strumenti tradizionali, per raggiungere nuovi clienti e fidelizzare quelli già acquisiti.

3. Qual è la vostra “secret sauce” che vi differenzia dai competitors?

L’aspetto differenziante della soluzione di b-more rispetto ai competitors è che per raccogliere i punti è sufficiente la singola tessera sanitaria che è gia’ a disposizione di tutti (vantaggio di mercato: 60M di tessere distribuite sul territorio nazionale vs altri competitors). Un ulteriore punto di vantaggio è che con il codice fiscale abbiamo un identificativo unico del cliente evitando ripetizioni o doppioni nella raccolta punti e fedeltà. Potrebbe risultare molto piu semplice per noi lato loyalty perche’ tutte le persone hanno gia’ la tessera sanitaria e quindi si evitano ulteriori tessere e possibilita’ di dimenticanze o sovrapposizioni.

Per quanto riguarda la sicurezza delle informazioni trattate e la privacy dei nostri clienti è alla base del nostro servizio. La parte della tessera sanitaria che utilizzeremo sara’ quella con codice a barre (come per esempio fanno anche le farmacie) facendo si che le informazioni presenti sulla tessera verranno mantenute nella massima sicurezza e riservatezza.

4. Qual è il vostro business model?

L’idea di fondo del nostro progetto è quella di creare una rete di commercianti, in cui i clienti possano accumulare sconti e premi fedeltà attraverso gli acquisti. Il nostro modello di business si basa su un sistema di subsription attraverso un canone mensile, dove saranno presenti dei pacchetti dipendentemente dal numero di clienti tesserati nell’attività che lo utilizzano.

Benefit per attivita’ commerciale:

  • Offirre un nuovo servizio innovativo al cliente (sistema loyalty al cliente tramite Tessera Sanitaria);
  • Acquisizione dei dati per migliorare la comunicazione nei confronti del consumatore finale (importante sottolineare come l’attività commerciale non ha mai la possibilità di vedere i dati singoli della persona ma vede i dati aggregati per motivi di privacy).

Benefit per cliente finale:
– può ottenere numerosi vantaggi, più spende e più avrà diritto a sconti, prodotti in omaggio, extra regali (il cliente avra’ la possibilita’ di monitorare il suo saldo punti direttamente sulla piattaforma web di b-more).

Inizialmente ci focalizzeremo su industry lato ristorazione e attività legata ai servizi per la persona (wellness, palestra, parrucchieri, etc).

5. Quali sono le principali difficoltà che state affrontando?

Ad oggi stiamo principalmente affrontando delle difficoltà strutturali di fare business in Italia (problema comune tra gli startupper):

  • Difficoltà di accesso alla liquidità lato seed investor (ad oggi siamo partiti autofinanziati);
  • Lato team che ad oggi si compone di due persone a lavorare sul progetto. Al momento serve supporto lato vendita e developer per affinare il prodotto;
  • Resistenza all’innovazione dei commercianti, la resistenza al cambiamento e alla digitalizzazione può essere complessa inizialmente ma abbiamo cercato di rendere il processo il più semplice possibile soprattutto per aiutare le attività commerciali.

6. Da chi è formato il vostro team?

Ad oggi nel team lavorano i due founder, Francesco Ciciriello – CEO, con un passato da consulente digital marketing e Mikhail Zakharenko – CTO e responsabile lato prodotto.

In futuro per successivi sviluppi, avremo bisogno principalmente di Developers front end per quanto riguarda il prodotto, mentre dal punto di vista business stiamo valutando il coinvolgimento di una rete vendita.

7. Che ritorno avete in termini di feedback dagli utenti?

Abbiamo effettuato un Test in un piccolo comune di Monza nella fase iniziale del prodotto, circa una ventina di attività del comune con una somma di utenti di quasi 500 clienti nel giro di qualche settimana.

Feedback molto positivi sia lato consumatore che commerciante ad oggi, perchè vedono che il servizio è molto vantaggioso e facile da utilizzare.

8. Quali sono i vostri piani per i prossimi 12 mesi?

Nei prossimi mesi ci focalizzeremo nella finalizzazione lato prodotto e in parallelo inizieremo anche a dialogare con le prime attività commerciali nella zona di Milano che riapriranno presto data la situazione post-covid. Ci siamo dati come target di avere 50 attività all’interno della piattaforma per avviare il progetto e circa 200 esercizi commerciali per fine 2020. Per il 2021 aspetteremo feedback da parte dei clienti per capire meglio come espanderci anche in altre città con particolare potenziale.

9. Che impatti ha avuto il Covid sul vostro business, come pensi che il commerciante locale può beneficiarne dal vostro servizio?

Dovremo capire bene il nuovo approccio commerciale una volta che ci sarà l’apertura totale post-covid ma potrà di sicuro incentivare il nostro servizio visto che può aiutare i commercianti a fidelizzare e a far tornare cliente nella propria attività. Avere un sistema di loyalty e retention ad oggi è fondamentale per poter sopravvivere data la situazione odierna.

Lavoreremo molto anche per supportare il commerciante nella lettura dei dati che potrà vedere nella nostra piattaforma, inizialmente forniremo delle linee guida e suggerimenti su come leggerli per poi offrire un servizio addizionale per sfruttare i dati attraverso dedicate attività di marketing.

10. Perchè il commerciante dovrebbe scegliere b-group rispetto ad altri?

Siamo convinti che il nostro servizio sia molto semplice e dia la possibilita alle attivita commerciali di capire meglio chi sono i clienti che ad oggi utilizzano i propri servizi e quale possa essere la strategia migliore per fidelizzarli. Uno dei nostri principali vantaggi è l’utilizzo di una tessera unica (tessera sanitaria) che ci permette di essere particolarmente rapidi nel raggiungimento di clienti già esistenti e di raggiungerne di nuovi in qualunque parte del Paese.